mercoledì 20 agosto 2008

Io mento, Tu menti, Egli mente … (lo “Sport Nazionale”)

Pubblico un post inviatomi da Adduso.

Certo … “il pesce puzza dalla testa”, e quella italiana è a detta di tutti quanto meno “sgradevole”, ma se c’è un’ evidente realtà nella nostra Nazione, che ovviamente mai nessuno ammetterà (ufficialmente), è quella che in Italia (per TIMORE o per OPPORTUNISMO), mentiamo (QUASI) tutti (apriti cielo …) e lo facciamo a tal punto bene che poi arriviamo persino a convincerci noi stessi che le doppiezze che ci raccontiamo reciprocamente sono la verità. L’effetto pratico di ciò è che ORMAI in Italia, nessuno finisce più col credere ad alcuno e forse … neppure a se stesso.

Peraltro, ultimamente, tale abitudine a raccontare storie pare essersi accresciuta sempre di più a causa (a mio avviso) dell’assoluta assenza sin da piccoli in famiglia e tanto più a scuola, dell’insegnamento pedissequo e giornaliero dello studio del Diritto, le cui regole sono le uniche alla base del nostro civile convivere. Viceversa è per opinione comune il contrario che s’impara in famiglia, a scuola e dalla televisione, come ad esempio il rappresentativo “fatti furbo e in fretta sopra tutto e chiunque”. Peraltro, a mio parere, è di tutta oggettiva evidenza, che le prossime “33 ore annue” di insegnamento a scuola di “Cittadinanza e Costituzione” sono un elusivo palliativo.

L’effetto di questa assoluta ignoranza collettiva in materia di norme, e quindi pure della più elementare percezione personale della “responsabilità” morale, civile e penale, ci fa spesso enfatizzare finanche qualsiasi “fallacità” ed in qualche caso, al punto che certe “bugie” diventano persino tanto più vere quanto è maggiore il ritorno in termini d’immagine, di successo, di popolarità, di audience, di soldi, di privilegi, di stipendi, di militanza, di propaganda, di consenso elettorale, nonché di potere statale e privato che ne può derivare.

Il danno più grave è per coloro (uno di questi sono io) che, non avendo sviluppato (a volte pure solo per tempo) un prevenuto “filtro genetico o culturale” nei confronti di tutta questa “orda di falsari”, finisce con il bersi ogni genere di messaggio mediatico, politico, economico, finanziario, intellettuale, filosofico, ambientale, morale, ecc., il quale viene invece chiaramente preordinato (anche grazie a moltissimi specialisti, laureati ed intellettuali, pagati direttamente o indirettamente per questo) dal nostro “sistema politico-istituzionale-affaristico” per governarci - o sarebbe più giusto dire controllarci, così da indirizzarci verso questa o quella situazione a seconda degli “interessi” in gioco o delle “emergenze” del momento.

Questo, tra l’altro, a mio modesto parere, ha annichilito il piacere del dibattito, del confronto e della discussione, in sostanza ha ucciso la civile “agorà” (c’è però pure paura a parlare nell’ultimo decennio nel nostro “regime demo-cratico”). D’altronde, non a caso nella nostra blasonata Tv, uno, due o tre, parlano (poi sempre gli stessi) e gli altri fanno da “clacca” oppure annuiscono come dei “militanti” (o “asserviti”).

Inoltre, poiché nell’età della forza biologica (che la scienza individua tra i 15 e 30 anni) prevalgono quasi sempre gli ormoni (e per fortuna ancora), un certo tipo di spregiudicato consumismo capitalistico, (favorito per di più da una altrettanto pure accondiscendente quanto “giornaliera” politica), ha logisticamente colmato il vuoto lasciato dalla “stantia saggezza” della nostra cultura (quella di quando il Sole girava intorno alla Terra) così riuscendo ad entrare in “intimità” con i nostri giovani (e non solo con loro, vedi certi “anziani” imbottiti di chissà cosa e “arruffati” come gelada in calore, che corrono con accanto una bella ragazza ma sotto un sole di fuoco alle 15 di pomeriggio con 40° all’ombra ???) per fargli credere che oltre a questo mondo ne esistono altri paralleli in cui, se consumi e ti consumi, sei il benvenuto e “molto ben accetto” raggiungendo così felicità, sesso, soldi, successo, potere, ecc. (ma quando mai). Insomma la “dopamina” dei nostri neuroni. I danni sono sotto gli occhi di chi può ancora vedere.

Uno di questi “guasti”, oltremodo dirompente, è che i nostri adolescenti e le generazioni di giovani degli ultimi 20 anni (oggi adulti e genitori) hanno palesemente sviluppato, e piuttosto largamente, la convinzione che tutto quanto si “predichi ed insegni” loro, sia assolutamente falso, fuorviante e pretestuoso, oltre che concretamente inconcludente e soprattutto inutilizzabile (su questo ultimo aspetto, a mio parere, non hanno realisticamente tanto torto).

Quale sarà tra qualche anno il risultato di questa generale “follia culturale” di mentirci a vicenda, francamente non saprei dire (sono pur sempre un modesto cittadino), anche se, avendo sempre avuto la passione di guardare e studiare un pochino la natura - quella “reale”, non di “Alice nel paese delle meraviglie” - da un lato potrei pensare che siamo di fronte ad un esempio di evoluzione, con la sua implacabile legge della “selezione naturale”, ma per un altro verso, considerato l’ancora sconosciuto “fenomeno” che c’è tra le nostre tempie, cioè il nostro cervello, mi viene da credere che forse lo abbiamo così esageratamente “misconosciuto”, relegandolo in generale solo ad una sorta di “spirito e anima” (invece che considerarlo come il cuore, il fegato, lo stomaco, ma miliardi di volte più complesso) e allo stesso tempo lo abbiamo così eccessivamente “stimolato” , che non riesce più a “guidarci” (o sarebbe più esatto dire a guidarsi),“sbandando” in continuazione, con il pericolo che, come già avviene singolarmente per molti di noi, potrebbe e senza alcun apparente preavviso, farci “tracimare” in massa, con possibili gravi o addirittura irreversibili conseguenze. Notoriamente, un fatto apparentemente analogo e ancora non compreso, accade spesso tra i nostri “parenti” mammiferi più evoluti, come alcuni cetacei, che a volte si spiaggiano in gruppo, “suicidandosi”.

A tutto questo non posso pure non aggiungere e piuttosto smarrito, che gli italiani (nel XXI secolo, in Tv) ancora applaudono gli esorcisti e rumoreggiano gli psichiatri.

Tuttavia, si dice sempre che noi italiani siamo maestri nell’arrangiarci e trovare nelle gravità della vita le soluzioni per uscirne.

Però … sarebbe molto “doloroso”, forse più di quanto si possa immaginare, dovere eventualmente scoprire che anche questo è l’ennesimo “falso” che ci “infinocchiano” da anni.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

E vero ma la politica ci puo' mentire solo perche' la gente dorme

Adduso ha detto...

@ anonimo

Non saprei se la gente dorme, certo è che siamo divenuti quasi irrazionali negli ultimi anni.

Uscendo dal campo politico.

Ultimamente una nota tv e le altre a seguire, pubblicizzano dei cibi in cui, a mio avviso, non conta la qualità del contenuto, ma la forma. Invece di mangiare ci gustiamo un’opera d’arte (dicono loro). Personalmente mi metterei a prima a ridere e poi a piangere per la fame, se m’invitassero a mangiare quelle “stronzate”.

Ma il dramma è soprattutto che propongono i cibi crudi, in particolare carne e pesce. In questa estate, vedevo turisti, in fila sulla spiaggia per comprarsi il pesce fresco. E fino a qui nulla da obbiettare, anzi. Ma sentire dire loro che poi si facevano delle pietanze con il pesce crudo mi ha lasciato attonito. Lo stesso nelle macellerie, tutti cercano alcune parti, per poi farle crude ad involtino o a dadi. Perché così va di moda. Poi però leggiamo che molti, anzi moltissimi sono affetti da parassiti intestinali, con l’aggravante che questi si trasmettono per fluidi e mucosa. Tra poco invece che dal medico andremo dal veterinario a farci sterminare come i cani e i gatti.

Non credo che dorma la gente, invece come tanti, anzi quasi tutti noi, siamo divenuti ormai cerebralmente pilotabili e quindi incanalabili.

Non finirò mai di stancarmi di dire che se almeno vogliamo evitare questo schiavismo ai nostri figli, dobbiamo istruirli sin dalla prima elementare con materie vere, concrete, come diritto, economia, psicologia, lingue, astronomia, cosmologia, zoologia, etnologia, fisica, chimica, biologia, ecc. e non come il sole gira intorno alla terra.

Il problema è, e torniamo alla questione politica, che a decidere ad esempio su una scuola diversa dovrebbero essere gli stessi che fanno parte del medesimo sistema che ci pascola. Ma come si deve fare ???

Adduso ha detto...

Volevo scrivere "sverminare" :-)

Polites ha detto...

Ciao, abbiamo inserito il vostro link tra i siti amici del nostro blog: http://polites.altervista.org. Se volete potete fare voi la stessa cosa ...

Anonimo ha detto...

...e il prezzo alla fine lo pagano sempre i "ciucci popolani", vedi Alitalia: i debiti alle "folle idiote", la polpa ai soliti massoni, spessissimo collusi con la mafia, quando di dx
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
In qs ultimi due giorni, uno, per me, dei peggiori italiani di tutti i tempi, Silvio Berlusconi, e’ andato a Parigi a parlare, anzi, a ragliare, a ululare, di " etica e moralizzazione del capitalismo". Proprio lui che rappresenta la parte piu’ marcia, becera e criminale dello stesso, quello fondato su assassinissima mafia, e sanguinaria, terroristissima, complottarda lercia P2. Ogni penny su cui qs Al Kapo..ne di Silvio Berlusconi e’ seduto cola sangue di milioni di morti fatti ammazzare, via killer malavitosi organizzati varii o fascisti incappucciati. E proprio lui va’ a Parigi a parlare di " etica del capitalismo"? Sua ipocritissima e falsissima "figghiuzza naimafiosa do u nordii, aaa" Marina Berlusconi ( mal sangue non mente) ha fatto lo stesso, sparlando di etica qua e la, sul Corriere della Sera ( che nel 2005, pero’, voleva far olio di ricinizzare: nota beneeeee) pochi giorni fa ( ma non si vergogna un salotto prestigioso come Mediobanca a imbrattarsi di oceani di danari assassini mafiosi assoluti quail sono quelli dei Berlusconi?). Sua moglie ha fatto medesima cosa pure, l’altro ieri. Ma il di lei ( si fa’ per dire, essendo la stessa mera prestanome) "il Foglio", da’ "bussinessi" al "ladronelardone fascista dentro" Giuliano Ferrara: ossia il mostro che infatti voleva far mettere una bomba sul set de Il Caimano per non farlo uscire. Uno che azzannava via massonerie fasciste coperte varie, tutti i migliori italiani, attraverso un mare di complotti "filonaziciaroli” delinquelnzialissimi, eversivissimi, targati Jeff Castelli, Bob Seldon Lady, Giuliano Tavaroli, Emanulele Cipriani, Marco Mancini, Gaetano Saya, Riccardo Sindoca e Pio Pompin.ri varii". Lo stesso sbruffone fascistissimo prepotente antidemocraticissimo, notoriamente pervertititissimo, sessualmente e non solo, il mafiosomassone Giuliano Giulianazi Ferrara, che ha criticato Roberto Saviano per il suo libro Gomorra, e difeso inveceeeeeeeeeeeeeeeee, i megaassassini spietatissimi Casalesi ( che ovviamente conosce bene). “ Che conosce beneeeee”? CHE SUPER STRA CONOSCE BENE, SIIIII!! INFATTI MARCELLO "MACELLO, MACELLONE" DELL’UTRI, CON GLI STESSI, PIU’ VOLTE SI INCONTRO’ E TRATTO’ CON GLI STESSI JOINT VENTURES DA FARE NELLA, PARREBBE, "BERLUSCONIANISSIMA" RUSSIA DI PUTIN, IN ALTRI VARII TIPI DI "BUSSINESSI", A CAVALLO TRA MAFIA E TRADING DI MATERIE PRIME.. MA VI RENDETE CONTO? In qs giorni, lo spessissimo "assassin mandante", il mega riciclatore di danaro criminalissimo ed assassino Silvio Berlusconi e’ andato a parlare di "piu’ trasparenza nelle banche", ma la gia piduistonona Bnl ( spessissimo al centro di scandali), custodisce per lui 22 scatole, proprietarie a loro volta di tutto cio’ che e’ il Berlusconismo, con dietro centinaia di famiglie mafiose calabro/siculo/campane/italoamericane, che versarono oceani di cash mafiosissimo super stra sanguinariissimo, nella sua Maf..inivest, negli anni 70 ( googlate "Banca Rasini e dintorni" e di prove a tal proposito ne troverete a montagne) . MA CHE E’ STA PRESA IN GIRO, AOOOO? SILVIO BERLUSCONI CHE VA’ A PARIGI A PARLARE DI CAPITALISMO TRASPARENTE E ETICO E’ PARI PARI A AL CAPONE ANDANTE, 80 ANNI FA, A CHICAGO, A UN SUMMIT PUBBLICO, A PARLARE DI " NO MAFIA IN THE STATES", O A JACK LO SQUARTATORE ANDANTE A FARE L’OPINION LEADER DI DIBATTITI CON SOGGETTO " RISPETTIAMO LE DONNE", TRA UNO SGOZZAMENTO DELLE STESSE E L’ALTRO. O AL MASSONE CRIMINALISSIMO E MAFIOSISSIMO VALERIO BITETTO ANDANTE A SCROFARE SU SOGGETTI TIPO " BASTA TRAME DI LOGGIA". Ma che ci facciamo al summit di Parigi, ooooo? Che vada la Spagna al posto nostro. Noi non siamo piu’ una democrazia: siamo un neomedioevale monarchia maf..ascista massonazista, con nuova capitale Arcor..leone. Anzi, siamo una meomedioevale monarchia massonazista e "fascismoderna". Aggettivo, qs ultimo, che io coniai e che Antonio Di Pietro e Walter Veltroni han poi diverse volte utilizzato, tra l’altro, con mio godimento. Apposto: i diritti d’autore che mi verrebbero girateli ai bimbi denutriti di tutto il mondo, ma anche a una Fondazione da chiamare, invece, qs volta: " fuori le palle e salviamo l’Italia". Silvio Berlusconi e’ cancro assassino lo vogliamo capire o no? E col cancro non si scherza, lo si estirpaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.
Tutte le migliori menti e anime: laiche, cattoliche, per beneeeeeeeeeeeeeeewwwwwweeeeeeeee, italiane, mondiali, unite: basta coi maf..ascisti Berlusxuxluxcloneeeeeeeeeeeeeeeees e qs sia nella politica che nei di loro “bussinessi”. Obama Barack, pls save us from maf..ascist killers of democracy and freedom ( and of good people too) Berlusconeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeees
Michele Nista

Anonimo ha detto...

ADDUSO, il modernismo alimentare, npon è altro che il risultato di una martellane pubblicità mediatica.

Che rispondere invece a Michele Nista? Dai un'occhiata al mio blog e al post di cui allego)http://ilgrido.blogspot.com/2008/12/italia-crisi-gravissima-misure-del.html
...e fammi sapere che cosa ne pensi.

BonarRIGO ha detto...

Sul mio blog IL GRIDO, ho trattato l'argomento "social CARD"
http://ilgrido.blogspot.com/2008/12/italia-crisi-gravissima-misure-del.html

ma... il mio ultimo pezzo è:
http://ilgrido.blogspot.com/2009/01/riviera-jonica-dramma-ma-non-ancora.html

Aspetto i vosti preziosi commenti.
Giovanni BonarRIGO

Michele "Michael" NIsta ha detto...

X Bonarrigo. Mi hai chiesto che pensavo di qs tuo post. E' passato un po' di tempo da allora, ma solo oggi ho trovato, dopo mesi e mesi, il tempo di vedere alcuni miei vecchi scritti. Mi ha toccato il tuo sottolineare che le casse pubbliche d'Italia, si son iniziate a inaridire, a partire da inizio anni 80. E il deficit italiano a partire da quando e' esploso? O guarda caso, pure a partire da inizio anni 80. E chi ha iniziato a scrofare nelle stanze della politica e congiuntamente, nei salotti della massoneria di tipo piu' criminale, e sempre congiuntamenmte, nei retrobottega della mafia, a partire da inizio anni 80? PPPPP. E chi e' sto PPPPP? Porco pu..aniere pappone probabilmente pedofilo Silvio Berlusconi. Che incitava il suo fratello massone Bettino ( a me il bottino) Craxi a rubare e far spartire in Svizzera " all iberianamente". Qui a Londra si dice: niente accade per caso". Salutiamo, Michele Nista