giovedì 10 aprile 2008

CENSURA DI FORZA NUOVA

Ieri a Bologna l'associazione studentesca Giurisprudenza Democratica (di cui faccio parte) aveva in programma di proiettare nella facoltà di Giurisprudenza "Nazirock", un documentario di Claudio Lazzaro, già autore di Camicie Verdi, in cui si documenta l'attività del partito neo-nazifascista (e quindi, come tale, incostituzionale) Forza Nuova.
La proiezione del film è stata impedita - come già accaduto in altre parti d'Italia - in quanto Forza Nuova ha diffidato l'università e la facoltà, che ha, dunque, bloccato l'iniziativa. La motivazione? Non può trattarsi di diffamazione in campagna elettorale, in quanto il film riporta solo delle interviste (certamente aberranti) di esponenti di Forza Nuova. Non può trattarsi neppure della violazione della legge 28/2000 sulla par condicio, in quanto essa riguarda solo le emittenti radio-televisive e i giornali.
Si tratta di censura.
I fascisti in questo paese incutono ancora paura.
E' una cosa incredibile!
FORZA NUOVA DEVE ESSERE SCIOLTA!
Appendice XII Disposizione Transitoria e Finale alla Costituzione
E' vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista.


12 commenti:

sparkaos ha detto...

credo abbia usato qualche scusa sul danno di immagine o autorizzazioni mancanti per le interviste.

cmq è scandaloso che Forza Nuova non sia sciolta visto che è palesemente incostituzionale, ma dal mio punto di vista la norma poteva avere senso allora, ora è una limitazione della libertà di espressione e di opinione che in quanto tale non è accettabile.
P:S.li prenderei a calci tutti, ma la libertà di espressione è sacra e o esiste o no

la giustiziera della notte ha detto...

ovviamente la libertà di espressione non è limitabile, tuttavia il problema di forza nuova è che oltre a dire certe cose, fa uso della violenza. Ci sono tantissimi casi in cui ragazzi di forza nuova hanno picchiato persone innocenti. Nessuno ha mai indagato seriamente su questo!!!! trovo che questo sia scandaloso: un movimento che predica e pratica violenza secondo me è fascista e come tale dovrebbe essere sciolto!

Anonimo ha detto...

Siamo alle solite... Bah.. Che noiosi che siete.

rigitans ha detto...

questo post fa capire come formazioni psudo eversive come forza nuova, del piu' becero fascismo(quello allo stadio finale, conservatore, cattolico, violentoe razzista) in salsa democratica. il problema è che furbescamente cambiano linguaggi in tv, si normalizzano, e la gente li vota.

Anonimo ha detto...

L'università pubblica non può usare soldi statali per la proiezione di filmati atti a screditare una fazione politica.
Mi sembra normalissimo.

la giustiziera della notte ha detto...

Nazirock è un documentario, che non discredita alcuna fazione politica, ma ne mostra solo il pensiero. Non è colpa dell'università se i fascisti pensano e dicono certe cose...la colpa è dei fascisti! dovrebbero smettere di essere razzisti e xenofobi, magari... (ed essere più furbi quando rilasciano interviste). Se l'università pubblica non può mostrare certi film, allora vuol dire che non può fare cultura. Inoltre, la proiezione era priva di costi per l'università, se vuoi parlare brutalmente di soldi.
Il film dopo le elezioni, comunque, verrà proiettato.

Anonimo ha detto...

ma se io venissi a fare un'intervista ai compagni, per puro scopo di sputtanarvi che documentario sarebbe???
oppure i documentari seri sono solo quelli che vi fanno comodo???

basta co sta cazzate su forza nuova;
non c'è nessun indagato forza novista per rissa o altre cose che avete detto. fino ad ora le uniche volte dove è presente forza nuova ai processi è come parte civile alle due bombe che merde vigliacchi come voi hanno messo a padova e a roma; Se la gente ci vota è perchè le nostre idee sono quelle giuste, e a qualcuno questo sta dando fastidio attuando una vera e propria repressione....
NOI UNICI CONTRO IL SITEMA..

VOI?? bla bla bla

newmediologo ha detto...

NAzirock si limita a riprendere quanto avvenuto durante il Campo d’Azione di Forza Nuova svoltosi a Marta (VT) nel 2006.. Ci sono alcune interviste a dei militanti nelle quali il giornalista li lascia parlare senza esprimere opinioni.. Quindi se queste persone sfilano con uno striscione con scritto “Più NAZIFASCISMO PER TUTTI” la responsabilità è solo loro e di chi ha permeso questo.. Se durante le esibizioni dei gruppi musicali la gente va sotto il palco e fa il saluto nazista gridando “Sieg Heil” la responsabilità è solo loro e non vedo quale diffamazione ci possa essere nel riprendere una manifestazione promossa da un movimento politico quale Forza Nuova nella quale tutti gli eventi si sono svolti sotto l’egida di Forza Nuova ed alla quale hanno partecipato i principali animatori del movimento Forza Nuova.. Quello che il documentario mostra è la pura verità non filtrata e non manipolata, diversamente non sarebbe stato un documentario.. Tutte le clips online su YouTube sono in presa diretta senza alcun montaggio “ad arte” e le interviste sono state spontaneamente rilasciate da militanti di Forza Nuova nel luogo in cui si svolgeva la manifestazione.. La censura è un boomerang visto che non fa altro che dare una ottima visibilità a ciò che si vorrebbe nascondere.. Se queste persone vogliono intavolare un dialogo politico visto che c’è del buono anch enei loro programmi, abbiano almeno il buon gusto di assumersi la responsabilità di quello che dicono e fanno i loro militanti..
Questa è la DEMOCRAZIA..

biasimatrix ha detto...

Nessun indagato??? Ma se Roberto Fiore, il CANDIDATO PREMIER DI FORZA NUOVA, è fuggito in Gran Bretagna dopo la strage di Bologna??? la sua biografia dice molte cose sul suo conto...
Di tutti gli altri militanti è inutile parlare, sappiamo già quello che pensano, dicono e fanno...

http://en.wikipedia.org/wiki/Roberto_Fiore

http://www.tmcrew.org/mw4k/antifa/fiore.htm

Anonimo ha detto...

"NOI UNICI CONTRO IL SITEMA"
ahahaha....

biasimatrix ha detto...

Siete unici solo nella repressione, non sapete prendervi le responsabilità delle vostre dichiarazioni.

newmediologo ha detto...

Attacco di hacker al sito NAZIROCK.it

Oggi 16 Aprile 2008 dalle ore 8:00 il server che ospita il sito del documentario Nazirock è stato oggetto di un attacco di hacker che ha compromesso tutte le funzionalità della macchina che ospita anche altri siti..

I tecnici stanno lavorando per ripristinare nel più breve tempo possibile le funzionaità di accesso a tutti i siti presenti sul server..

Questa manovra mostra in maniera inequivocabile la volontà di oscurare la libera informazione anche con mezzi illegali e la assoluta incapacità di queste persone di sostenere un dialogo democratico..

Invitiamo tutte le persone democratiche ad esprimere nelle sedi più opportune il loro rifiuto di metodi violenti quantunque virtuali per mettere a tacere la libera informazione aperta al dialogo ed al confronto civile e democratico..

I testi presenti sul sito sono ora temporaneamente consultabili sul Blog

http://nazirock.blogspot.com

Il DVD è acquistabile al seguente indirizzo:

http://tinyurl.com/2yvzet

Sostenete Nazirock per non far vincere le forze antidemocratiche che usano la violenza e l'intimidazione per occultare il loro vero volto..